accedi   |   crea nuovo account

Il linguaggio dei pittori

È da un po' di tempo che mi rifugio nei cataloghi dei pittori; cerco eventi o esposizioni; amo la pittura, mi piace perdermi in quello che vedo, interrogarmi sull'artista che ha usato spatole, pennelli e colori; mi sembra che la pittura sia il solo linguaggio umano possibile rimasto all'Uomo, assieme alla musica. Questo perchè con la parola l'Uomo non comunica più. In mezzo a tante cose esecrabili che l'Uomo commette tutti i giorni, le notizie frastornanti che non voglio più sentire, mi sembra che la Pittura resti un punto fermo della sensibilità umana. In attesa di incontrare una Umanità diversa, mi appago del linguaggio dei pittori...

 

3
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Breus il 27/02/2015 10:27
    La parola non è più un linguaggio. Diventa sempre più vicino al grido e non si comprende. Oltre alla pittura che immortale rimane, penso, che la poesia e la narrativa possono sostituire
    la parola e sostenere la pittura.
  • frivolous b. il 27/02/2015 08:17
    non capisco perchè l'inizio "urlato" e non tanto nemmeno la scelta di certe iniziali in maiuscolo, però testo davvero notevole, mi piace molto!
  • Verbena il 27/02/2015 00:18
    Sono pittrice e leggo con molto piacere le parole di desiderio che animano il tuo cuore. La pittura è tra le più grandi arti e chiunque vi si può cimentare: esempi da osservare sono i naif. Ma la parola è lo strumento apice che permette, in poesia, di esprimere le più sublimi impressioni. Shopenhauer dice: La più grande delle Arti.

5 commenti:

  • mariateresa morry il 27/02/2015 08:29
    Ho corretto prontamente Friv...
  • Anonimo il 27/02/2015 07:23
    una artista ( ma forse si dice un artista anche se donna)... refuso... ormai sto diventando cieco... la tastiera dovrei ingrandirla almeno due volte... ahahah
  • Anonimo il 27/02/2015 07:22
    ricordo un bel racconto tuo su un'artsita pittrice molto brava nelle copie di autori famosi... non ricordo di quale autore fosse specialista, forse Botero ma mi pare di no... avevi descritto il suo negozietto... insomma un bel racconto sull'argomento. ciaociao
    P. S. qui aspettiamo tutti qualche tuo bel racconto...
  • vincent corbo il 27/02/2015 06:55
    A questo proposito mi chiedo, riallacciandomi al commento di ellebi, se il cinema e la fotografia siano delle arti al pari della pittura o se si collochino ad un gradino più basso poiché aiutate dalla tecnologia.
  • Ellebi il 27/02/2015 00:11
    Se questa direzione ti aggrada, cioè quella delle arti visive, ci sarebbe anche la fotografia, che con le nuove tecnologie, è diventata un'arte universale, e Venezia poi è una delle città più fotografate del mondo: i noti vedutisti o paesaggisti veneziani, come l'incisore Gianfrancesco Costa (1700) tanto per fare un esempio, sono sostituiti da fotografi, e da grandi fotografi molto spesso, Franco Fontana o Roiter per fare un altro esempio. Un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0