username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il cambiamento

Certe volte mi interrogo sul cambiamento: come sono cambiato in questi anni? ma poi, sono veramente cambiato o il cambiamento è solo apparente? voglio dire, capelli bianchi e rughe? La mia città è cambiata, questo sito di poeti è cambiato. Quando mi sono iscritto c'era Loretta Citarei e Fabio Martini. Perchè Capitanucci è rimasto imperterrito, perchè non è andato via? Perchè non sono andato via? Siamo sentimentali o ci fa paura il cambiamento? Com'è cambiato Poesieracconti? In fondo un porto o una stazione ferroviaria non cambiano, tranne gli ammodernamenti e le ristrutturazioni. Posso dire con certezza che il mio cambiamento consiste nel riuscire a vedere chiaramente quel che ho avuto e di esser diventato più scemo. Ogni volta che tento di scrivere una poesia, mi sento scemo. Ogni volta che tento di esprimere un pensiero, mi sento scemo. Prima era diverso.

 

3
8 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 23/05/2015 08:49
    stai solo diventando un genio, non ti preoccupare, niente di grave!
  • antonina il 20/05/2015 17:17
    Vi sono delle persone che, durante la loro giovinezza, hanno realizzato cose importanti. Poi, negli anni successivi, vivono di rendita. Ma arriva un momento in cui non producono più nulla di nuovo e iniziano un veloce declino. Altre persone hanno invece la capacità di reinventarsi, di sperimentare, di tuffarsi in cose nuove, fino a tarda età. Da cosa dipende questa differenza? Certamente dalla capacità di rischio, dalla capacità di mettere in discussione se stessi, il proprio sapere.. Si può cominciare quindi ogni momento. Questo fa parte della vita, è la natura stessa della vita. Altrimenti si muore o comunque ci si ammala, prima di tutto di noia e di apatia. Sentimentali? perchè no! vogliamo togliere al poeta le emozioni.. Voglio dire Vincent non sei scemo, sei solo cambiato.. in positivo.. devi solo riconoscerlo.
  • Anonimo il 20/05/2015 11:58
    Il primo amore non si scorda mai... tutto lì... anche per me è il migliore, ma a detta di molti è diventato quasi il peggiore... hai presente la relatività?... dipende tutto dal sistema di osservazione. Poi se vogliamo andare a fondo il sito è cambiato molto: quella bella donna che amavamo, ed amiamo, è diventata scialba, trascurata, esteticamente da far schifo... ed allora amiamo il ricordo di lei, la sua anima, e poco altro.
    però io non mi sento scemo, e non mi sono cancellato... sono in stallo, con una bella speranza... ho perso 99 battaglia ma una l'ho vintta, eccome. Non dirmi che non sai di cosa parlo... ahahahahah... che goduria, meglio che far l'amore... in matematica si dice: come volevasi dimostrare. Se non hai capito posterò un brano apposta, ma ne ho uno di tre righe in attesa da 4 giorni... capisci a me, Vincent... la redazia dov'é?
  • Vincenzo Capitanucci il 20/05/2015 10:47
    forse ci ostiniamo a voler finire un discorso.. un discorso senza senso.. un senza senso come me .. forse anche un po' scemo.. come tutti quelli della sua età .. che continuano a scrivere.. chissà perché.. sperando in un cambia-mento nel viso.. che non sia il solito doppio mento..

8 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 21/05/2015 07:19
    Sentirsi scemi non è essere scemi... e tu non lo sei affatto.
    Con stima e simpatia Stanislao
  • Anonimo il 20/05/2015 19:16
    vero, sposo la tesi di antonina... io in questi giorni ho cominciato a saldare autogeno ed elettrico... mi stanno venedo opere d'arte. le regalerò ai matrimoni dei miei nipoti... c'è stat l'era del marmo, poi del legno, ora del ferro... tra quattro o cinque mesi voglio provare a mettere insieme i tre elementi... una scacchiera di marmo con i pezzi in legno sopra un tavolino in ferro battuto... ahahah...
  • silvia leuzzi il 20/05/2015 18:41
    Caro Vincent tutto cambia e tutto resta uguale. I siti letterari sono tanti ma gli appassionati di letteratura sono pochi. Sono contenta di leggerti
  • Anonimo il 20/05/2015 15:28
    ma va?... solo un ricordo... come si dice a Napoli: accà nissciuno è fesso... che devo fare, farmi infangare nome e cognome... dice pèroverbio cinese: tu plendele me pel il culo io incazzato, io plendele te pel il culo tu incazzato... allora meglio tu incazzato... ahahahah... tu è il Clan, ovviamente. kalispera
  • vincent corbo il 20/05/2015 12:09
    Duliamo, Duliamo... tu mi ricordi qualcuno
  • vincent corbo il 20/05/2015 11:33
    e poi gli altri siti sono più brutti... ecco stavolta l'ho detto!
  • Vincenzo Capitanucci il 20/05/2015 11:22
    in altre parole siamo dei sentimentali..
  • Antonio Tanelli il 20/05/2015 06:45
    Più che giusto porsi dei quesiti, peccato per le tue conclusioni finali, sperando che cambino... un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0