PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ogni volta che ascolto l'inno francese una durlindana di orrore mi rende l'anima furiosa (i Trincerati)

... prima furono i romani i vandali e gli unni ... poi gli Altri... arabi inglesi tedeschi ebrei e ora di nuovo gli arabi... forse domani sarà il Tuo sangue impuro ... Amore mio... a bagnare i solchi delle nostre trincee...

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Glauco Ballantini il 24/11/2015 08:19
    Qu'un sang impur
    Abreuve nos sillons!
    Ognuno cerca il sangue impuro con cui mondarsi, la storia ripete se stessa. Anche il colonnello Mathieu aveva le sue buone ragioni.
  • Rocco Michele LETTINI il 24/11/2015 08:16
    Costrutto da riflettere... per non formare canali di sangue impuro...

1 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 24/11/2015 08:44
    Durlindana, la spada di Orlando, paladino di Carlo Magno...
    A Roma c'è una strada che porta il suo nome. Quante memorie...
    Bravissimo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0