accedi   |   crea nuovo account

Le terra da camposanto ( lettera ad Abdul )

Il terrore non sta in una stazione di metrò ma piuttosto l'infedeltà sta in una parola data e non mantenuta... circola nelle macchinazioni religiose e politiche... sta nel dio soldo... nelle multinazionali... nel mondo del lavoro... nei venditori di armi.. nei fabbricanti di droghe... nei spacciatori di fame... nella prostituzione dei bimbi... nei servizi militari... nella schiavitù ... nei tagli sanitari... l'uomo sta tornando ad essere una macchina di morte... senza sos-pensioni... ogni urto e buco gli sarà fatale.. Mio caro piccolo Abdul... vorrei dirti... a chi Ti mette un fucile in mano sparagli subito in fronte e distruggi dal Tuo cuore l'arma ... ma non posso... uccideresti la Tua anima come noi abbiamo ucciso la nostra... desolante è la via della violenza e dell'odio ... Una volta quando non sapevo niente di latino e di commerci... questo simbolo mi faceva sognare & .. mi sembrava un bambino seduto con un piatto in mano... a significare una unione di genti in umana solidarietà ... poi si sono aggiunti altri simboli $ e % .. la percentuale delle azioni a essere è crollata a zero... l'eterno lutto è entrato in servo a casa nostra... ma sta facendo da padrone...

 

2
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 30/03/2016 21:25
    a pensar male non si sbaglia mai... dietro ogni crisi di questo tipo c'è sempre una qualche macchinazione, ci sono giochi politici ed economici che usano gli uomini inconsapevoli e le masse solo come pedine.. che dirti? Sei stato anche troppo moderato Vincenzo
  • Don Pompeo Mongiello il 30/03/2016 12:08
    Bellissimo, seppur io l'avrei collocato in un racconto breve.
  • andrea il 30/03/2016 10:28
    Una solo parola :l'amore sembra che ormai non basti più, quanto sangue scorrerà ancora..., molto bella

3 commenti:

  • giuliano paolini il 02/04/2016 08:10
    Non aggiungo altro, una riflessione di valore così forte che come un quadro ben fatto si lascia ammirare e lascia una sensazione di gratitudine a chi osserva
  • loretta margherita citarei il 31/03/2016 04:52
    solo i soldi comandano il mondo, ottima riflessione
  • Rocco Michele LETTINI il 30/03/2016 07:54
    Un acuto quanto oculato osservare... in una pregnante verità.
    Lieta giornata.
    *****

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0