accedi   |   crea nuovo account

Grida

Parlo poco di me. Quando vi incontro vengo inondata, soffocata direi, dalle parole che escono dalla vostra bocca affamata. Fate a gara, voi, per chi pronuncia più parole. Le vedo materializzarsi tutte quelle parole che si espando nell'area e si infrangono l'una contro l'altra, senza essere ascoltate, realmente capite. La mia bocca è meno veloce e dunque rimane muta, quasi inerme. Rimango immobile ad aspettare che qualcuno chieda, qualcuno che ascolti i silenzi che diventano sempre più rumorosi.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sergio Fravolini il 23/11/2016 07:43
    Parlare poco e soprattutto e solo di chi e veramente speciale.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0