username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ero talmente depresso

Ero talmente depresso che anche il suicidio acquisiva i connotati di una scelta gravosa. Mi sembrava che anche solo immaginando una cosa del genere fossi immediatamente catapultato, in maniera irrevocabile, nel centro dell'azione; ma a quel tempo ciò che mi rinvigoriva era non muovermi d'un passo, cadere nel rimpianto, essere affogato dalla poca voglia di sbrogliare la matassa.

 

3
1 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 17/06/2016 09:29
    Ognuno sopravvive come può, o vuole
  • Rocco Michele LETTINI il 12/06/2016 19:52
    TI COMPRENDO fERDINANDO... LA DEPRESSIONE A VOLTE È SINONIMO DI SUICIDIO.
    LIETA SERATA.
    *****
  • andrea il 12/06/2016 11:40
    io credo di essere nato depresso e a volte non riesco a capire se sono migliorato o peggiorato negli anni ma ho imparato a convivere e...
  • Vincenzo Capitanucci il 12/06/2016 09:11
    anche il suicidio.. è una azione.. una scelta gravosa..
  • Antonino R. Giuffrè il 12/06/2016 08:38
    Sembra un po' paradossale ma trovo sollievo al pensiero che non sono il solo ad aver vissuto certe situazioni. Proprio perché le ho vissute, ti consiglio di uscire dalla tua prigione esistenziale: agli altri non importa un fico secco della tua sofferenza.

1 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 13/06/2016 09:00
    Spesso il miglior suicidio è vivere da soli e non sapersi amare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0