PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Droghe

Il potere ha avuto sempre bisogno di droghe, non per sé stesso ma per controllare la gente. Così nel medioevo, la religione. In massima parte costruita ad hoc sul mito di un Gesù le cui fonti storiche erano perdute, oppure occultate. Le chiese erano piene di contadini affamati e sfruttati che davano la colpa all'ultimo bicchiere bevuto per la loro miserabile vita: il concetto di peccato. Sono abbastanza vecchio per ricordare negli anni 70 e 80 migliaia e migliaia di giovani persi nella droga, ho avuto amici che si son persi e chi si è salvato si è perfettamente integrato, o disintegrato se vogliamo, manager, o giù di lì. Oggi abbiamo la sbornia tecnologica, i nuovi eroinomani non escono più di casa, non vedono più nessuno se non attraverso uno schermo, molti vanno ai raduni per supereroi, altri vanno a scuola con lo smartphone, gli insegnanti impauriti o complici, i genitori approvano, i tempi son cambiati I tempi son cambiati, non cambia la nostra infinita debolezza, la malizia di chi arriva al potere e non crede più a nulla, e getta nel fondo di un pozzo questa povera umanità

 

4
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 21/05/2017 10:31
    Abbiamo fatto dei nostri punti di forza, le nostre più grandi debolezze. Si vede quasi un regresso e questo pensiero spiega bene la situazione.
  • roberto caterina il 15/02/2017 01:58
    Condivido il pessimismo di fondo...
  • vincent corbo il 12/02/2017 12:46
    Condivisa... la malizia di chi arriva al potere...
  • Rocco Michele LETTINI il 12/02/2017 12:01
    ESAUSTIVO QUANTO DILIGENTE SEGUITATO.
    LIETA DOMENICA, CIRO.
    *****

1 commenti:

  • Isaia Kwick il 12/02/2017 20:17
    HAI SCRITTO UNA VERITA' INCONTROVERTIBILE

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0