accedi   |   crea nuovo account

L'uomo e la follia

È l’uomo il primo carnefice della storia poiché è suo diletto sopraffare anziché dialogare. È l’uomo il primo carnefice delle vite innocenti affinché il suo folle pensiero sia sempre più temuto nelle sottomesse menti.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • aleks nightmare il 15/09/2009 16:29
    E purtroppo è una grande verità immutabile...
  • Inchiappa Vito I Song il 12/09/2009 07:37
    Ben detto Mahriel. Condivido.
    La "follia" è animale ma quella umana è insuperabile. L'uomo detiene quasi tutti i primati. La sua crudeltà è incomparabile. Credendosi egli "essere superiore", "dio in terra" impone con ogni mezzo il suo volere.
    Con i suoi simili l'uomo è spietato, e pur di prevalere su tutti, essere osannato come il più potente, temuto come il più forte, diventa peggio di un carnefice, si trasforma in un folle sterminatore di popoli.
    Vito

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0