PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ricordi

Ci lasceremo cullare da un'amaca aggrappata ad una nuvola senza cielo, ad una nota senza tempo e pentagramma. Avremo ore da riempire di attese, per gustare ancora una volta il sogno di perderci per sempre negli occhi, prima di svegliarci riflessi nel portaritratti vuoto. Saremo vagabondi e distratti, incantati dalla voce stonata di un volto senza nome né sguardo. E avremo parole, tutte quelle che disegnano il bacio dimenticato nel sospiro sussurrato, gridato, sfinito, bagnato dalla rugiada dell'aurora.

 

4
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • daniela il 19/09/2013 08:51
    Bei ricordi da non dimenticare.
  • rosaria esposito il 26/05/2011 18:22
    ... vagabondi e distratti... voglio venire pure io... troppo bello..
  • Donato Delfin8 il 11/06/2010 20:05
    Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0