PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Momenti automatici

Se qualcuno di noi, riuscirebbe a ricordare la morte, la vita cesserebbe di esistere

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Fernando Piazza il 08/01/2012 02:57
    Perchè verrebbe meno il segreto legato alla paura che essa ci incute... quindi un fatto o un dato come un altro, da annoverare tra le conoscenze acquisite e risapute. Naturalmente c'è anche dell'altro, ma mi limito a sottolinearne questo aspetto, il più macroscopico, almeno per me... Bella riflesione, tuttavia.
    P. S. Cambierei la forma del verbo "riuscirebbe", erroneamente usato al condizionale, con la più corretta forma del congiuntivo.
  • simone celi il 15/03/2010 20:27
    Ponderare le parole è l'arte del parlare, io amo giocarci con le parole ma a volte questo mio gioco viene definito contorto perchè anormale, lo capisco. Ma io amo le critiche perchè mi fanno crescere, ho ancora 14 anni.
  • laura cuppone il 15/03/2010 20:11
    risposta altrettanto... contorta..
    ma va bene così...


    ..
    laura
  • simone celi il 15/03/2010 19:54
    Difetto di un'autore che con la riservatezza allo stesso tempo lascia ampio sapazio di riflessione e interpretazione al lettore.
  • laura cuppone il 15/03/2010 17:35
    contorta e poco chiara...
    insomma...
    Laura