PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A volte

Conosco qualcuna tra voi la cui bellezza è tale da intimorirmi alla sua presenza e da commuovermi al suo ricordo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/04/2014 10:35
    Ohhh... che frase romantica!
  • Floriano Crescitelli il 03/11/2013 17:29
    Sì può accadere e a volte bisogna cercare di osare al punto giusto.
  • Anonimo il 24/02/2013 18:08
    Questa sembra fatta apposta per me.
    Ottimo

16 commenti:

  • Luigi Lucantoni il 25/04/2014 21:07
    eppure non mi caga nessuna
  • rosaria esposito il 17/07/2011 22:07
    mi fa male la testa in questo guazzabuglio... buonanotte. sognate con semplicità
  • laura cuppone il 04/05/2010 15:56
    bello il timore della timidezza...
    come il suo ricordo...

    in fondo resta l'emozione
    non chi l'ha provocata...
    è di quella che avremo nostalgia...

    piaciuta!
    Laura
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/04/2010 10:45
    Quando ero molto più giovane mi succedeva la stessa cosa.
  • Alberto Veronese il 20/04/2010 08:57
    a volte è meglio essere all'altezza dei problemi che le donne comportano. mi darei completamente all'esperienza nonostante sia consapevole di come probabilmente le cose andranno a finire.
  • Anonimo il 16/04/2010 18:32
    Il segreto si nasconde da sé perché non essendo relativo non è comunicabile a causa del fatto che il non relativo non ci sta nel relativo a meno che lo riduci e degradi nella Sua essenza facendogli perdere l'assolutezza. Ogni realtà quando è comunicata necessariamente si riduce, questo vale, di riflesso, anche per il relativo.
  • Luigi Lucantoni il 16/04/2010 18:18
    se pensi di confondermi cambiando argomento ti sbagli di grosso

    non sono tanto stupido da lasciarmi distrarre dai tuoi giri di parole x capire che la sostanza rivela le tue crescenti difficoltà
  • Anonimo il 16/04/2010 18:14
    Ma io non nascondo proprio nulla, il Mistero non è cosa che si deve nascondere perché per nasconderlo occorre prima trovarlo. Io mai ho detto di conoscere l'Assoluto inconoscibile Mistero, ma soltanto le Sue leggi universali, che non sono identificabili col Mistero, dal momento che le conosco, ma solo con il senso della Sua Intelligenza universale.
  • Luigi Lucantoni il 16/04/2010 17:50
    questo fingere di nascondere cissà che cosa è sempre la stessa scusa, potresti impegnarti un po' di + x non farmi sbadigliare
  • Anonimo il 16/04/2010 15:40
    Non si deve mai chiedere la Verità sull'esistenza, perché è un fatto talmente pubblico da sconfinare nel privato.
  • Luigi Lucantoni il 16/04/2010 15:16
    un genio come te poteva tirare fuori delle scuse + credibili
  • Anonimo il 16/04/2010 15:14
    Non conviene a nessuno guardare una luce che acceca: Chi guarda perde la vista e chi illumina si trova a dover pagare una bolletta salata...
  • Luigi Lucantoni il 16/04/2010 15:04
    allora non essere così umile, rendici partecipi delle tue capacità sovrumane
  • Anonimo il 16/04/2010 14:59
    Ah be'... quella mi condiziona solo nel limitare la portata delle mie esposizioni...
  • Luigi Lucantoni il 16/04/2010 14:49
    l'unica cosa che m'intimorisce di te è la tua umiltà
  • Anonimo il 16/04/2010 10:27
    Tu dovresti intimorirti davanti alla mia intelligenza, non alla bellezza di donne che si nascondono dietro l'avatar di attrici sconosciute...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0