PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ignoranza

L'ignorante ha sempre la soluzione.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 21/06/2014 06:38
    Dunque ammetti che l'intera umanità sia ignorante

13 commenti:

  • Giancarmine Fiume il 10/10/2013 16:25
    ecco perchè non tace mai
  • Dino Borcas il 07/05/2010 22:31
    Se hai un problema, senza una soluzione, fai parte del problema.
    (legge di Murphy)
  • Anonimo il 21/04/2010 01:57
    Questoè vero. Meglio il fallibilismo.
  • Anonimo il 20/04/2010 18:19
    L'ignorante può pubblicare tutto quello che vuole: l'intelligente poi vaglierà il prodotto.
  • Nicola Saracino il 20/04/2010 16:16
    L'ignorante non ha mai il problema... perché 'sa' tutto quello che gli serve ad evitare ogni problema. Spesso l'ignoranza si propaga pubblicando tutto quel 'sapere'. N
  • Anonimo il 20/04/2010 12:28
    Accidenti a me!
  • Anonimo il 19/04/2010 22:02
    L'ignorante ha la soluzione per tutto, ma non lo dice e non la dice, perché è sì ignorante, ma mica fesso...
  • Anonimo il 19/04/2010 21:44
    Tranquilli: ho una soluzione per tutto!
  • Anonimo il 19/04/2010 20:15
    Sono in pochi a sapere dove il raziocinio pesca le sue illusioni, da maneggiare con cura, per trasformarle in prove che perdono consistenza ogni giro d'angolo della scienza. Il più delle volte sono gli scienziati stessi a riconoscere di aver fatto una scoperta col culo dell'accidente che si è mostrato benevolo con un esperimento che aveva altre e diverse ambizioni. Io trovo che un altare di chiesa esprima meglio di un tostapane il Mistero del creato che fa funzionare i cuori attraverso scariche elettriche senza bisogno di girare una manovella infilata tra le chiappe.
  • Anonimo il 19/04/2010 19:55
    E magari è per questo che si dice beata ignoranza?
    Avere il raziocinio per escludere ogni soluzione possibile non mi sembra una soluzione illuminante... anche se eventualmente preferibile
  • Anonimo il 19/04/2010 18:31
    Un sapiente ha tutte le religioni monoteistiche sotto un unico principio che religione non è più. Religione indica il legame col Trascendente, ma se un individuo conosce i principi non ha più necessità di intermediari, né di preti che gli spieghino ciò che essi stessi non conoscono.
  • Luigi Lucantoni il 19/04/2010 17:05
    ... la superstizione, la religione e qualunque altra credenza
  • Anonimo il 19/04/2010 10:37
    Certo, ne ha bisogno perché ha notato che le soluzioni proposte dai sapienti non portano lontano. Ogni sapiente, prima di potersi considerare un sapiente, deve ignorare tutte le verità che gli sono state regalate al prezzo iniquo della perdita della sua libertà di scoprirle da sé, attraverso il proprio sacrificio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0