accedi   |   crea nuovo account

Complicita'

Tacita intesa tra due persone per cui non e' necessario spendere parole. Tra due amanti basta uno sguardo o un tono di voce e scatta la magia: il mondo resta fuori.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

23 commenti:

  • Aliena il 16/04/2013 20:16
    .. ma non si può mai dire se quest'intesa è solo istantanea..
  • Anonimo il 17/08/2012 14:22
    A volte, gli occhi, sono più eloquenti della parola.
  • annalisa il 16/08/2012 15:39
    se queste parole fossero fatti e non solo èarole stupende
  • Anonimo il 16/08/2012 14:23
    Hai fotografato benissimo uno degli aspetti più belli dell'intesa profonda esistente tra coloro che non solo si amano, ma hanno in comune aspetti essenziali.
  • Anonimo il 10/11/2011 08:45
    Tutto vero, concordo pienamente
  • enrico ziohenry il 23/02/2011 18:57
    ... almeno finchè dura. saluti, ziohenry
  • nik montana il 30/01/2011 12:16
    viva i giochi di prestigio... bravissima ciao
  • Elisabetta Fabrini il 01/07/2010 20:30
    Verissimo... Non succede spesso, ma quando capita. è magia!
  • Nicola Lo Conte il 01/07/2010 17:55
    Vero... concordo con te...
  • sara zucchetti il 23/06/2010 00:15
    Brava bel aforisma e per chi ci crede vero e sincero non servono le parole basta lo sguardo a volte per un intesa perfetta
  • Anonimo il 20/06/2010 10:25
    Già, la complicità è proprio questa, nessuna parola, solo uno sguardo. Molto bella e vera.
  • giuliano paolini il 19/06/2010 14:55
    o forse è talmente espanso che non si avverte la differenza tra il fuori e il dentro e non si sa più dove è il sopra o il sotto dove il limite, ma è proprio così quando siamo completi dentro tutto si fa completo il segreto è non cercare soluzioni a qualunque costo
    un grande amico mi suggerisce la vita è un mistero se cerchi risposte la riduci a qualcosa di altro che non corrisponde a quello che è e finisci per non vivere, i misteri vanno vissuti con stupore e senso di ringraziamento. dai che hai tutti i numeri per fare bingo.
  • ylenia 2010 il 17/06/2010 21:56
    credo non ci sia cosa piu vera!! parole bellissime!
  • rea pasquale il 17/06/2010 17:44
    Mi spiace, sono stato zelante e rompiballe, ma sto passando un momentaccio.
    saluti a tutti.
  • Don Pompeo Mongiello il 17/06/2010 14:05
    Non c' è niente di più vero. Piaciutissimo!
  • Francesca La Torre il 17/06/2010 14:02
    certo, pasquale, il mio non era un appunto, volevo solo dirti che la penso come te, praticamente diciamo la stessa cosa sul significato di alcuni vocaboli, un saluto.
  • rea pasquale il 17/06/2010 11:10
    Cara Francesca tu sai che ti stimo molto e seguo spesso le tue belle poesie.
    Nel mio commento, non ho fatto alcuna critica al tuo aforisma, anzi mi è piaciuto molto.
    Ho solo detto, riferendomi al titolo, come avrai capito, che il termine complicità non mi sembrava adatto.
    Molti termini si usano impropriamente, e spesso li accettiamo, ma rimane il fatto che trasferire un concetto è un imbroglio linguistico.
    Un abbraccio affettuoso
  • Francesca La Torre il 17/06/2010 09:07
    Si' Pasquale, hai ragione anche tu, non bisogna fare confusione tra i vocaboli, "complicita'" e' uno di quelli in uso corrente per intendere anche una" profonda intesa" tra due persone che si amano e diventano cosi' "intimi". Io infatti inizio l'aforisma, parlando di "tacita intesa". Un caro saluto.
  • rea pasquale il 16/06/2010 16:09
    Cara Antonietta Mennitti nel tuo commento, riferendoti alla mia osservazione, hai detto "Essere complici vuol dire essere in simbiosi, uniformarsi in una sola anima!", ciò non è assolutamente vero, ti spiego il perché.
    Il termine complicità, che nell'accezione comune viene usato a volte al posto di solidarietà o intesa, ha poco a che fare con l'amore, visto che ha senso soltanto nel produrre unioni coatte e legami di correità, pertanto e sempre un termine negativo, al contrario di intesa e solidarietà che sono positivi. Dobbiamo rispettare il linguaggio. La confusione del linguaggio rispecchia la confusione delle idee.
    Un saluto
  • Antonietta Mennitti il 16/06/2010 09:58
    S'intende complicità anche quando si trama qualcosa è vero Pasquale, ma non necessariamente contro qualcuno, ma contro qualcosa, come evitare un gesto avventato, una parola detta impropriamente, o un segreto da custodire e che nessuno dovrà conoscere! Essere complici vuol dire essere in simbiosi, uniformarsi in una sola anima!
    Ottima riflessione Francesca!
  • Luigi Lucantoni il 15/06/2010 20:06
    mi da sollievo che anche questa complicità può anadare a farsi benedire
  • Donato Delfin8 il 15/06/2010 12:28
    Concordo.
    A volte l'amore non conosce parole
  • rea pasquale il 15/06/2010 10:46
    Vero, quella complicità magica tra due persone che si amano.

    tuttavia, l'intesa mi piace di più. La complicità non è sempre positiva: si e complici anche quando si trama contro qualcuno.
    Ciao


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0