PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In balia delle proprie incertezze

Le onde continuano a infrangersi negli scogli che circondano la mia vita, vorrei tanto provare a essere solido e irremovibile come lo sono loro. Ma non sono altro che un chicco di sabbia in balia delle onde e della corrente. Trascinato contro il mio volere da forze incontrollabili e imprevedibili, senza poter decidere ciò che realmente voglio essere. In luoghi di passaggio mi rifugio per scappare dalla monotona realtà di tutti i giorni, come se aspettassi qualcosa che non arriverà mai. Forse dovrei stancarmi e andare via ma non riesco a staccare gli occhi da quel mare che mi circonda e che infligge tanta pena e tanta gioia. Il mio desiderio più grande è averne uno.

 

3
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Federica Cavalera il 10/05/2011 13:39
    scrivi un po' di più hai delle capacità interessanti
  • Anonimo il 21/02/2011 12:28
    Ottima analisi dell'amore delle cose che ci circondano e che hanno cullato la nostra crescita interiore.
  • giuliano paolini il 20/06/2010 11:07
    un chicco di sabbia non può decidere di essere mare, ma prendendo coscenza del fatto che è parte di un grande mare ne fa già parte, il mare lo porte in grandi viaggi e gli fa godere delle bonacce e delle tempeste, sta a lui non esaltarsi nelle calme e non deprimersi durante gli uragani.
  • denny red. il 20/06/2010 04:32
    fabio, qui è un bel.. problema.. desideri.. ma sei in balia delle incertezze.. è averne uno.. fabio, io penso... che quà e arrivato il momento.. di lanciare i dadi, o tutto.. o niente.. non puoi mai perdere..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0