username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La mia paura

Credevamo di essere invulnerabili, in un attimo tutte le nostre certezze sono crollate.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • Giovanni Conti il 13/03/2009 22:09
    Secondo me è un buon inizio che si può sviluppare molto: la paura menzionata nel titolo viene affrontata poco nel testo.
  • aurora marella il 17/06/2008 17:18
    io credo che le certezze nascondano tante fragilità che devono essere compensate.. c'è una canzone di un gruppo che mi piace molto che dice "dentro ogni sfortuna un po' di orgoglio troverai" e per quel poco che ho visto forse succede così.. alla fine delle sfighe e dei guai si trova un pezzo in più di sè. magra consolazione quando ci sei dentro.. la tua poesia mi è piaciuta molto. suona come uno schiaffo. che lascia il segno. un bacio a
  • Anonimo il 23/09/2007 22:47
    Diventiamo forti proprio quando diveniamo consapevoli e accettiamo la nostra vulnerabilità e incertezza credo...
  • augusto villa il 21/09/2007 21:18
    Mai fossilizzarsi sulle certezze... si rischia la doccia fredda!!!... bella!... se ti va, leggi la mia "Convinzioni"... penso abbia qualcosa a che fare con questo tuo scritto... Ciao e... Bravo!
  • Michelangelo Cervellera il 20/09/2007 08:18
    quando si è ancora molto giovani si pensa spesso di essere invunerabili, sino a quando qualcosa ci fa capire purtroppo che non lo si è.
  • Luca Vincenzo Simbari il 24/05/2007 13:18
    Piaciuta.
  • stefano capolongo il 05/04/2007 15:07
    significativa
  • Antonio Pani il 05/04/2007 11:52
    Molto intensa e "vissuta". L'importante è cercare di esserci sempre, per rendersi conto di ciò che ci accade, per viverlo e superarlo. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti, a presto, ciao. Antonio.
  • Argeta Brozi il 28/03/2007 18:42
    È così un po' per tutti! L'avrei messa tra gli aforismi.
  • Valerio Palma il 25/03/2007 22:57
    Invece io la trovo "perfetta" così...
    Un saluto,
    Vale
  • Ezio Grieco il 20/03/2007 00:15
    incompiuta di ottime prospettive.
    Io pure ti auguro di uscire dall'incubo!
    ... adda passà a nuttata!!
    ... e la vita intanto Va!
    In bocca al lupo
    Clezio
  • Riccardo Brumana il 19/03/2007 23:15
    difficile commentare dopo il tuo P. S.. spero per te che la notte finisca presto, e chissà, forse riprenderai tra le mani questo ottimo spunto e ne farai un capolavoro.
  • sara rota il 19/03/2007 17:47
    Poteva essere un bell'inizio di poesia, per me un po' troppo breve, anche se profonda
  • Raffaele Ditaranto il 19/03/2007 17:10
    ho scritto questa poesia xkè in questo momento mi sta capitando l'incubo più brutto della mia vita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0