PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Coerenza d'animo

Bisogna prima attraversare la sofferenza, per poterne scrivere.

 

1
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 03/02/2012 01:41
    E questo vale per tutte le esperienze della vita. Gioia, dolore, piacere, vizi. Riflessione parziale ma veritiera.

8 commenti:

  • Anonimo il 25/06/2011 16:36
    Assoluta verità per coloro che "Impugnano" la penna dandole la capacità di "colpire"!!!!
  • Anonimo il 20/09/2010 17:29
    Scrivere è atto di coraggio nel narrare se stessi ed il proprio percorso di vita, una forma di comunicazione nella quale l'emittente si rivolge ad un destinatario per poter condividere una condizione interiore( sentimenti, desiderata, eventi). La poesia, in sintesi,è come forma di linguaggio e di codice in senso ampio un sentire con leggerezza, prendendo le distanze necessarie dal mondo cosicché si possa guardare ad esso con occhi nuovi. Riflessione intensa e vera. Saggia!!! Che bravo...
    Loreta
  • tania rybak il 15/09/2010 15:02
    hai ragione
  • Inchiappa Vito I Song il 08/09/2010 15:30
    Ben detto.

    Se non si conosce la sofferenza, il dolore, non se ne può parlare.
    Il dolore della mente può far più male di quello fisico, è infingardo!
  • Aldo Riboldi il 07/09/2010 21:44
    Io credo si capisca quando uno scrive per esperienza diretta o per vana gloria...
  • Vincenzo Capitanucci il 07/09/2010 12:42
    Ho piantato verruche sul mio viso... per conoscere... il dolore..
  • rea pasquale il 07/09/2010 09:08
    Grazie del commento Gia.

    Approfitto per dire una cosa.
    Una disagio inizialmente psicologico, si trasforma con il tempo, in sofferenza anche fisica.
    Il corpo e la mente, non sono due cose separate e distinte.
    Ho scritto questo aforisma, in quanto molti scrivono della sofferenza per sentito dire, per rendere le poesie più interessanti agli occhi dei lettori.
    Ma il compito di un poeta è quello di illustrare con la massima fedeltà, ciò che lui stesso ha provato e vissuto.
    Un saluto a tutti.
  • - Giama - il 06/09/2010 23:06
    Già... vero... e non deve essere necessariamente il dolore proprio e nemmeno il dolore "fisico"; spesso è la sofferenza emotiva che determina la necessità di scrivere, di sfogare la propria afflizione...
    Bravissimo!
    Ciao Gia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0