accedi   |   crea nuovo account

Infinità divine

I clero cattolico è solito ripetere che il dio cristiano è infinitamente buono e misericordioso, esattamente quanto spesso suole aggiungere che temere lo stesso dio è un bene in quanto altrimenti si rischia la dannazione eterna. È evidente che si tratta di un dio infinitamente buono quanto permaloso, insomma infinitamente contraddittorio.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • Luigi Lucantoni il 23/02/2015 02:43
    non è una premessa sbagliata, se non ci fosse la minaccia della dannazione il timore di dio svanirebbe come neve al sole
  • Paolo Villani il 22/02/2015 11:49
    Sbagliata la premessa, il Timore di Dio non è paura ma rispetto ed adorazione.
  • Luigi Lucantoni il 13/10/2012 18:32
    l'irrazionalità è inestinguibile, ma almeno abbiamo gli strumenti per progredire
  • Rosarita De Martino il 13/10/2012 18:24
    Caro Luigi, quando parliamo di religione cristiana dobbiamo fare una prima differenza tra chi è solo credente e chi è anche praticante. La fede va vissuta pagando di persona e accettando le provocazioni sconvolgenti di Gesù che dice: "Ama i tuoi nemici" "A chi ti dà uno schiaffo porgi l'altra guancia" "A chi ti chiede di fare un miglio con lui, fanne due" e ancora "Beati i miti, di loro è il regno dei cieli". Una fede solo chiacchierata e non vissuta è inutile e la fede non va professata solo dai preti e dalle suore, ma ancora meglio da tutto il popolo di Dio. Certo il messaggio evangelico è veramente sconvolgente. Ho voluto condividere il mio pensiero con te perchè so che sei all'altezza di capirlo. Ti saluto poeticamente. Rosarita
  • Luigi Lucantoni il 26/07/2012 17:49
    ricorda che il purgatorio è stato appena abolito per decreto papale
  • Anonimo il 26/07/2012 16:42
    La punizione è buona solo se tesa a redimere ed è giusta solo se buona.
  • Anonimo il 26/07/2012 16:40
    Come siamo d'accordo, Luigi!
  • Luigi Lucantoni il 22/04/2011 11:31
    ognuno vede il bene che gli conviene
  • rosaria esposito il 21/04/2011 21:25
    ragazzi, Dio è buono e misericordioso, ma è anche giusto. per quanto riguarda il male, esso esiste ed esisterà fino alla fine, perchè ciascuno di noi possa scegliere tra il bene e il male. anche quando uscite di casa dovete scegliere se andare a destra o a sinistra... e così per tutte le cose della vita. siamo noi che dobbiamo abolire il male: scegliendo il bene.
  • Anonimo il 12/12/2010 18:35
    Leggendo la Bibba si comprende come Dio rappresenta la figura di un padre infinitamente buono, avendo creato il mondo e dotato gli esseri della vita, ma che pretende che gli esseri, nel nostro caso l'uomo rispetti questo dono vivendo in funzione dello stesso Dio e dei suoi simili... sempre secondo l'insegnamento cristiano chi non vivrà nella luce in terra non avrà accesso all'amore di Dio dopo la morte... io non ci vedo contraddizione... questa la chiamo giustizia
  • Anonimo il 12/12/2010 18:25
    Il Dio dell'Antico Testamento era più che permaloso, era tremendo nelle sue punizioni. I giudei erano un popolo guerriero; semplificando ogni volta che vincevano una battaglia era perchè Dio li aveva fatti vincere, quando perdevano era perchè Dio li aveva fatti perdere. Nella religione cattolica e cristiana in generale timore significa Rispetto.
  • Luigi Lucantoni il 22/10/2010 17:53
    attento Filippo io intendo questa presunta bontà in termini di misericordia ultraterrena, che urta con la minaccia della dannazione; argomenti che spesso ribadisce insieme la stessa persona credente
  • Anonimo il 22/10/2010 13:37
    Non sono credente, quindi la divinità non mi interessa, se non come problema filosofico. Vista come la vedi tu, il dio cristiano sembra contraddittorio. Ma osservo: per un cristiano Dio è Padre. Un padre è buono se educa i propri figli. prendendosi cura di essi. Ossia: facendoli diventare uomini. Ora: un padre aiuta i figli ma anche li punisce per metterli in grado di non commettere errori quando saranno da soli. Non si tratta di cattiveria: è una cattiveria " buona", diciamo così. Perchè la parola "buono" non è sinonimo di "indulgente". Piuttosto vedo un'altra profonda contraddizione nella dottrina cristiana: il dio è onnipotente e allo stesso tempo buono. Essendo onnipotente, può far sì che il male non esista. Ma il male esiste: dunque il dio vuole il male. Cioè. non è buono. Contrariamente: se Dio è buono, non vuole il male. Ma il male esiste, dunque Dio non è onnipotente. 1 saluto.
  • Giovanni Conti il 10/10/2010 02:20
    Le contraddizioni della religione cattolica vengono fuori da tutte le parti, sia dal clero e dalle sue interpretazioni (come hanno già detto Clodia), sia dai testamenti, il vecchio scritto in diverse epoche, ognuna con stile e connotazioni della divinità differente, il nuovo scritto a tavolino dal concilio... ma ai giorni nostri prevale la prima causa.
  • Clodia. il 08/10/2010 20:20
    il dio cristiano è tanto contraddittorio perché, in fondo, la religione cristiana è quella del 'fai quel cazzo che ti pare'... tanto c'è il perdono! e non mi vengano a dire che il perdono è condizione di libertà, perché rispettare la legge non significa limitare la propria natura, bensì garantire a tutti pari libertà.
  • Luigi Lucantoni il 06/10/2010 17:50
    mi rivolgo a chi ci crede, quindi devo x forza definire contraddittorio il loro diol
  • Inchiappa Vito I Song il 06/10/2010 01:18
    Ma è contraddittorio Dio o chi si elegge a suo rappresentante terreno, suo portavoce?
  • Anonimo il 30/09/2010 17:48
    Un tema che condivido, dire anche confuso oltre che contraddittorio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0