PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Impressioni

Al volante crediamo sempre che ci guida più piano di noi sia un imbranato mentre chi va più veloce sia un pirata della strada.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Michele Rotunno il 14/02/2011 16:12
    Fate, fate pure, ma assicuratemi i diritti d'autore, hehehehe!
    Ciao a tutti
  • Anonimo il 14/02/2011 15:43
    ecco bravo!!! non mi veniva il nome!!!
  • Bruno Briasco il 14/02/2011 15:36
    .. da segnalare a Gioele Dix - come suggerisce Roberta -
  • Anonimo il 14/02/2011 15:05
    Michele mi fai pensare all'automobilista di Zelig... non so se hai presente..
    ti ci vedrei sul palco con le tue teorie
  • Bruno Briasco il 11/02/2011 11:41
    Tragicamente e ironicamente vero. Un saluto caro michele
  • Giuseppe Tiloca il 09/02/2011 19:32
    Sempre. Anche se io non guido, ma sto al posto del passeggero, lo pens sempre
  • Luigi Lucantoni il 23/01/2011 11:07
    a volte il pirata è che guida + piano, se fossi un vigile il cellulare glielo caccerei su per il ****
  • Anonimo il 23/01/2011 07:39
    Bellissima e vera. Io sono un'eccezione perchè sono quello che va più piano di tutti. Non ho ancora trovato chi non mi sorpassa ed io non sorpasso mai... ah ah ah... sono più lento di uno che va come una lumaca e più veloce di uno fermo. ciaociao
  • rosanna erre il 22/01/2011 13:40
    Vero.
    Tendiamo a teorizzare dei limiti, soggettivamente.
    (il più furbo ha scritto i suoi nel codice della strada)

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0