PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La "regolarità" dei miracoli

I miracoli dovrebbero convincere i più scettici. Finché si limiteranno a soddisfare i credenti non si verificherà alcun miracolo "terminale".

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Giovanni Conti il 18/12/2008 17:23
    Si, ovvio, finchè dovrai fare un panino per saziare chi ha già lo stomaco mezzo pieno non farai mai un panino capace di saziare chi è a stomaco vuoto.
  • Ivan Benassi il 09/08/2007 17:43
    Molto convincente. Ciao.
  • Antonio Pani il 26/06/2007 09:32
    Grazie per la precisazione, a rileggersi, ciao.
  • Luigi Lucantoni il 25/06/2007 22:22
    Io parlavo dei miracoli mediatici. La conversione dei singoli è un altro argomento.
  • Antonio Pani il 22/06/2007 09:06
    Forse solo un miracolo "personalizzato" potrebbe convincere uno scettico. Ma se questi non realizza neppure di essere egli stesso già di per se un miracolo, tutto diventa difficile, quasi irrealizzabile. Pensiero apprezzato, grazie per la tua attenzione. A rileggersi, ciao.
  • Cleonice Parisi il 21/06/2007 12:07
    Bellissima
  • roberto mestrone il 17/06/2007 23:09
    Aforisma un po' dissacratorio ma realistico, nella sua razionalità.
    Bravo Luigi!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0