PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

il lavoro: riflessioni

il lavoro si divide in due categorie: quello che ti piace, ed allora è divertimento; quello che non ti piace ed allora è "fatica", nella mia vita ho cercato sempre di non "faticare".

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • rosaria esposito il 20/04/2011 17:09
    il segreto sta nello scovare qualcuno che ti paga per fare quello che ti piace. ma questa è una mia opinione.
  • Anonimo il 09/10/2009 19:02
    infatti i calciatori e le veline vanno alla grande!!
  • giuliano paolini il 07/12/2007 15:23
    abbasso il lavoro e viva la puchiacchera
  • Michele Sarrica il 04/11/2007 19:07
    Anch'io!
  • Marco Vincenti il 24/10/2007 18:46
    esprime mio malgrado una fortuna che nn tutti si possono permettere come nel mio caso. Ma cmq bello e anche giusto! se tutti la pensassimo cosi ci sarebbe un mondo dove tutti avrebbero una voglia matta di lavorare... ma ahimè per i lavori pesanti.
  • Luca Oberti il 22/07/2007 22:20
    Sei davvero furbo. Peccato che non sempre si riesca nell'intento.
  • Stella La Rosa il 01/07/2007 17:56
    Condivido. Io ho sempre fatto un lavoro duro, ma mi sono sempre divertita!
  • Rosarita De Martino il 22/06/2007 15:51
    Beato te! Anch'io sono riuscita a non "faticare". Purtroppo, però, non sempre è possibile fare ciò che piace.
  • Luigi Lucantoni il 21/06/2007 18:39
    La fatica è sintomo di mancata autoconoscenza

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0