accedi   |   crea nuovo account

La verita' (Ovvero l'assurdo dell'umano pensier)

“In verita' dico che il giudizio umano in merito ad ogni e qualsiasi cosa, risulta fallibile”. Inoltre “Questo assunto è ancor inconfutabile”. Anche se paradossalmente la prima frase, proprio per la sua definizione, confuta la seconda. Scusate il Gioco di parole, ma quanto ora citato, contiene una sfumatura che apre delle porte alla comprensione di misteri che in realta'non sono. Ovvero che la prima frase è vera. La seconda legata alla prima, che, se paradossalmente la falsa, e’ falsa.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Phil Ethasimon il 02/08/2007 00:08
    un GIUDIZIO PUO' NON ESSERE VERITA'...
  • Egon il 01/08/2007 23:24
    e se la prima frase non fosse un giudizio elevato a verità, non potrebbe confutare la seconda frase
  • Egon il 01/08/2007 20:14
    In verita' dico che

    Scusate il Gioco di parole, ma
    quanto ora citato, contiene una sfumatura che apre delle porte alla comprensione di misteri che in realta'non sono.

    Ovvero che la prima frase è vera.
  • Phil Ethasimon il 01/08/2007 17:49
    " e' fallibile",
    " risulta fallibile":

    non e' definivo, lascia spazio alla possibilita' puo' esser vero o falso o...
  • Egon il 31/07/2007 23:15
    dire che ogni giudizio umano in merito ad ogni cosa è fallibile non sarebbe giudicare? allora cos'è?
  • Phil Ethasimon il 31/07/2007 21:57
    Attendo ancor l'esempio..
    che ti chiedevo. Puoi?
    Ciao
  • Phil Ethasimon il 31/07/2007 21:55
    ... risulta fallibile...
    Non e' giudicare.
    Puo' essere vero per me ma falso per un altro. Come gia' TU hai detto.
    Questo cosa puo' significare?
    Giudicare? No
    Siamo esseri soggettivi.
    Tu hai LETTO di me l'espressione DI UN GIUDIZIO!
  • Egon il 31/07/2007 20:26
    # “In verita' dico che il giudizio umano in merito ad ogni e qualsiasi cosa, risulta fallibile”.

    penso che questa affermazione si autodistrugga nel momento in cui diventa un tuo giudizio, perchè l'hai scritto tu
    il senso che ne ricavo è che ogni uomo vive una realtà a parte, solo sua, quindi, ciò che può essere giusto per qualcuno può essere sbagliato per qualcun'altro, una cosa normale per uno può essere assurda per l'altro e cosi via, quindi, non giudicare, perchè tu non sei gli altri e non sai cosa a loro può piacere o no, ma con quella frase tu, sapendo che il tuo giudizio è fallibile, giudichi comunque l'intera specie umana dicendo che ogni suo giudizio è fallibile, ma tu fai parte di loro quindi se hai capito che giudicare è stupido perchè sbaglierai sempre, avresti non dovuto giudicare.
  • Egon il 31/07/2007 20:22
    “In verita' dico che il giudizio umano in merito ad ogni e qualsiasi cosa, risulta fallibile”.

    penso che questa affermazione si autodistrugga nel momento in cui diventa un tuo giudizio, in quanto niente che non sia umano può esprimerne uno, trovo che il senso di tutto sia che ogni uomo vive una realtà a parte, solo sua quindi ciò che può essere giusto per qualcuno, può essere sbagliato per qualcun'altro, una cosa normale per uno può essere assurda per l'altro e cosi via, quindi, non giudicare, perchè tu non sei gli altri e non sai cosa a loro può piacere o no, ma con quella frase tu sapendo che il tuo giudizio è fallibile giudichi l'intera specie umana dicendo che ogni suo giudizio è fallibile, ma tu fai parte di loro quindi se hai capito che giudicare è stupido perchè sbaglierai sempre, avresti non dovuto giudicare.
  • Phil Ethasimon il 31/07/2007 05:25
    Seduti all'aperto.
    Einstein: "questa mela e' rossa"
    Pascal: " si, certo Alberto".
    Newton: "m'e' caduta in testa! Rossa. Rossa."
    La moglie del Fisico
    (.. ci vorrebbe un fisico bestiale): È rossa come il mio cuor"

    Dalton
    (.. ico): "Che dite e' marrone!"

    Il cane: " Qui e' tutto festo.. buffo! Ma che vedono?
    Qui e' tutto nero!!! Questi umani...
  • Phil Ethasimon il 31/07/2007 04:44
    Sei il primo che ha commentato questo aforisma, a cui tengo molto.
    In ogni dove l'ho detta e scritta
    non avevo avuto seguito.
    Apparentemente e' cosi', ma il Tuo PENSIERO puoi
    dimostralo, facendo qualche esempio?
    Grazie
  • Egon il 29/07/2007 21:34
    la prima frase, proprio per la sua definizione, confuta sè stessa, a meno che tu non sia un intelligenza artificiale
  • Phil Ethasimon il 05/07/2007 10:13
    Grazie per il consiglio.
    Sono disponibile a qualsiasi critica!
    Che SI SAPPIA.
    Comunque cio' che scrivo, con amore e'destinato a tutti, ma so bene che pochi possano realmente comprenderle.
    E questo accade perche' certe esperienze, certi inferni, bisogna sperimentarli direttamente!
  • Luigi Lucantoni il 04/07/2007 21:45
    PS: ti consiglio di non accettare voti; come ho fatto io. Come vedi ci sono stronzi che ti stroncano quello che scrivi e non si degnao nemmeno di dirti il perché. Ciao!
  • Luigi Lucantoni il 04/07/2007 21:39
    Il vero limite è nella nostra mente. Potremmo scalfire concetti come quello di numeri primi se non potremmo nemmeno concepire il contrario di ciò che implicano?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0