accedi   |   crea nuovo account

Sarebbe ora

sarebbe ora che gli scrittori leggessero e i lettori scrivessero, che gli oratori ascoltassero e i taciturni parlassero, che i venditori comprassero e i compratori vendessero, che i genitori imparassero e i bambini insegnassero, che lo spettatore annoiasse e la tv guardasse.

 

0
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 12/06/2014 12:22
    La TV ci guarda attraverso i sondaggi, gli scrittori leggono le critiche alle loro opere, gli oratori ascoltano altri oratori per carpirne i segreti, i compratori vendono le cose che hanno comprato e si sono guastate e i venditori le ricomprano per rivenderle senza aggiustarle. I bambini insegnano agli adulti a non fidarsi nemmeno dei propri figli e gli unici che non cambiano sono i taciturni, probabilmente perché su questo scambiarsi attenzioni degli umani non trovano ci sia da ridire

6 commenti:

  • rosaria esposito il 14/04/2011 16:41
    sì.
  • Donato Delfin8 il 14/04/2011 16:39
    ah bè allora ztai a Kabul con 10 minuti in più ?
  • rosaria esposito il 14/04/2011 16:32
    grazie Adriano, grazie gatto, delfino zono le 11: 42
  • Anonimo il 14/04/2011 12:25
    ritornando a fare quello che facciamo, lo faremmo sicuramente in modo migliore
  • Donato Delfin8 il 14/04/2011 11:42
    eh già... zenti sai mica che ore sono?
  • Anonimo il 13/04/2011 21:45
    Sarebbe proprio ora. Una saggia riflessione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0