PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cos'è il genio

l'intuizione non è in contrapposizione con la razionalità, ma qualcosa che la precede e spesso l'indirizza. Quando questo accade, e non c'è inibizione a frenarla o impedirla ma talento a innescarla e spronarla, allora nasce il genio, il portento che incide, innova ed eleva. E ci avvicina alla divinità.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 29/02/2012 23:29
    Questa frase la sento vicina al mio modo di intendere la poesia e l'arte in generale; è peraltro assai precisa quando spiega che l'intuizione non è necessariamente opposta alla razionalità ma in un certo modo la precede come - aggiungerei io - il ruscello, sgorgando da una Fonte, precede il fiume dal letto ormai già ben definito ma l'acqua, cioè ciò che scorre sia nell'intuizione che nella razionalità, scorre in entrambi... e va anche oltre...
  • Anonimo il 07/12/2011 12:11
    Non ci sono parole migliori per descrivere in maniera tanto precisa questo sottile concetto. Complimenti!
  • Luigi Lucantoni il 25/05/2011 16:24
    questo ragionamento è piacevolmente distruttivo x la religione cattolica
  • giuliano paolini il 07/05/2011 14:39
    con lucidità e garbo confermi la tradizione del bello che fa rima con autentico ottimo
  • - Giama - il 06/05/2011 23:19
    Bella questa argomentazione sul genio e la sua definizioneportento che incide, innova ed eleva!
    bravo Maurizio!

    ciao Giacomo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0