PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il vuoto della massima libertà

Non esiste un rapporto di proporzionalità tra libertà e sofferenza poiché, da esseri viventi, otterremmo il massimo della libertà estraniandoci totalmente dalle nostre necessità fisiche.

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Rosarita De Martino il 24/03/2012 19:58
    Quando lo spirito è sano allora il corpo può sopportare il dolore, perchè è supportato dalla forza dello spirito.
  • Luigi Lucantoni il 24/07/2011 12:14
    tutto è relativo, inclusi i nostri pensieri
  • Elisabetta Fabrini il 24/07/2011 12:03
    La libertà dell'uomo è un'utopia... solo il suo pensiero è libero!
  • mario durante il 24/07/2011 07:32
    Probabilmente qui hai ragione.
    Siamo incatenati alle nostre funzioni ed obblighi propri fisici.
    Per questo motivo ci può essere una certa proporzionalità, ma questa è variabile in termini.
    Quindi può essere che tu non abbia più ragione.
    Ciao.
  • vincent corbo il 24/07/2011 07:06
    e io che credevo di raggiungere il massimo del piacere fuggendo il più lontano possibile! Comunque è una riflessione che merita una accurata riflessione..
  • Luigi Lucantoni il 23/07/2011 22:39
    mi dispiace di affaticarti tanto, non ti obbliga nessuno a leggere i miei aforismi
  • rosaria esposito il 23/07/2011 21:18
    qyando smetterò di ridermi addosso, comincerò a piangere sugli arzigogosofismi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0