accedi   |   crea nuovo account

Equilibrio perfetto

La vita dell'asceta e la vita del materialista sono vite senza sorriso. Solo il perfetto equilibrio tra umano e spirituale dona perenne sorriso alla vita.

 

1
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 20/06/2014 10:21
    L'ascetismo ha diversi volti, quasi tutti insensati, ma alcuni di essi sorridono, perché quello che per altri è sacrificio... per quei volti sorridenti è una vittoria.

9 commenti:

  • Marco Uberti il 12/11/2011 13:55
    È vero, è proprio così, il perfetto equilibrio fra l'emisfero di destra e quello di sinistra... tutto serve.
  • Anonimo il 28/09/2011 14:29
    Forse, più che il perfetto equilibrio, di difficile realizzazione, aiuta cercare sempre lo spirito di ogni aspetto umano e cercare -soprattutto realizzare- l'aspetto umano di ogni espressione spirituale. Ma mi sa che, anche questa volta, volevamo dire la stessa cosa!
  • vincent corbo il 28/09/2011 07:57
    Il cammino di Siddharta: dall'ascetismo al materialismo per poi riemergere nell'equilibrio altalenante del fiume della vita.
  • rosaria esposito il 27/09/2011 22:04
    impossibile non concordare...
  • Dora Forino il 27/09/2011 19:25
    In medio stat virtus è una locuzione latina, il cui significato letterale in italiano è: «la virtù sta nel mezzo». La locuzione invita a ricercare l'equilibrio, che si pone sempre tra due estremi, pertanto al di fuori di ogni esagerazione equilibrare
    tra materia e spirito.
  • Luigi Lucantoni il 27/09/2011 18:07
    quanti asceti e materialisti hai conosciuto x dire questo?!
  • Rumeno Ozi Randagie il 27/09/2011 16:36
    Sono d'accordo, infatti: il corpo cerca il piacere e la mente dice dove toccarti.
  • michela salzillo il 27/09/2011 12:01
    Concprdo in pieno! Cercare di bilanciare è cosa buona e giusta!
  • Ugo Mastrogiovanni il 27/09/2011 10:18
    È proprio così, infatti, il termine deriva dal latino "aequus librare" <uguale peso>, dal quale poi "In medio stat virtus" Sempre illuminato il bravo Aurino.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0