PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Esigenza di infinito

Tra sospiri e sogni a occhi aperti, cerchiamo di protenderci verso le stelle. È una cosa naturale: nessun essere umano sfugge all'esigenza di infinito. E quando la nostra fantasia sfreccia velocissima tra mondi proibiti e colori impossibili, ci sentiamo così piccoli per la nostra arroganza, eppure così grandi per la nostra sensibilità.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Alessandro il 29/11/2011 22:44
    Grazie a tutti, lo apprezzo molto
  • Raffaele Arena il 29/11/2011 22:40
    Riflessione che rende l'idea della nostra fragilità
  • gina il 29/11/2011 22:39
    Cosi piccoli... eppure cosi grandi...
  • rea pasquale il 29/11/2011 21:43
    siamo realmente così piccoli.
    chi è arrogante e pieno di se, somma ignoranza all'ignoranza, è ignorante, ma non sa di esserlo.
    La tua frase mi è piaciuta molto.
    saluti
  • Don Pompeo Mongiello il 29/11/2011 16:44
    Concordo e stimo questo tuo così profondo e bello!
  • Donato Delfin8 il 29/11/2011 11:42
    Ottimo.
    Concordo con Vincé zi zi
  • Ada Piras il 29/11/2011 11:32
    Mi piace moltissimo..
  • Vincenzo Capitanucci il 29/11/2011 11:30
    Bravo Alessandro... brucia in noi una esigenza d'infinito... coltivarla dona acume e sensibilità..
  • senzamaninbicicletta il 29/11/2011 11:12
    metafora del coraggio, molto profonda. condivido.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0