PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La fila alle casse

Alla fila delle casse del supermercato- il continuo perpetuarsi dell'inutile rituale di sostentamento del corpo.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Linda Tonello il 16/02/2014 13:29
    ed anche il consumismo è inutile se non deleterio!
  • AGOSTINO il 01/04/2012 02:24
    solo chi vede il bicchiere quasi pieno percepisce l'inutile rituale, la maggior parte degli altri hanno un problema diverso, come pagare le poche cose che necessitano.
  • Linda Tonello il 26/02/2012 22:42
    difatti al sostentamento dell'anima nessuno ci pensa mai; solo a rimpinzarci come maiali...
  • Bianca Moretti il 22/01/2012 23:05
    Che poi, hai notato che la cassa dove stai in fila è pure quella che scorre di meno??? A parte questo, tanto inutile nutrirsi non è se non vogliamo morire d'inedia... Già abbiamo fatto nuovi buchi alla cintura con l'ultima "cura dimagrante" montiana, che altro ci tocca sopportà?
  • ELISA DURANTE il 19/01/2012 17:48
    Aforisma che esprime una riflessione di chi ha la "panza" piena...
  • Anonimo il 05/12/2011 13:55
    molte volte è uno schiaffo alla miseria... più del necessario... riflessione apprezzata
  • Donato Delfin8 il 03/12/2011 12:30
    eh bè quanti vizi ma vale pure per il respiro zi zi
  • rosaria esposito il 01/12/2011 21:10
    e certooo... tu c'hai le personalbotti...! slurppp... glu.. glugluuuu...
  • Andrea (le tre Botti) il 01/12/2011 20:58
    Brava tu MariaTeresa! e Rosà... in vino veritas(e non vino del supermercato!!)
  • mariateresa morry il 01/12/2011 20:09
    Sono d'accordissimo!! Io che sono molto parca nella spesa e mi cibo quel che basta poichè ritengo che la GOLA sia la vera lussuria, provo un fastidio quasi fisico ogni volta che sto in coda al supercato e mi tocca vedere sti carrelli stracolmi di cibarie spesso inutili e dannose. Magari con maniera volutamente arrogante chiedo alla mammina che fa la fila davanti a me, esibendo dal carrello, svariati sacchetti di patatine fritte e precotti. " ma mica darà sta schifezza ai suoi bambini?". Mi guardano stralunate e io mi diverto... Bravo!!!
  • rosaria esposito il 01/12/2011 18:46
    eh, beh... inutile non direi, Andrè... e se no, che fai, ti bevi solo le botti...?