accedi   |   crea nuovo account

Che bella famiglia

Viaggio sul treno da Roma verso il nord. Famiglia romana, genitori dai 35 ai 40 anni di età. Bimbetto di sette-otto anni. In maniera ininterrotta da Roma a Bologna, la situazione è stata la seguente: bambino costantemente davanti ad un piccolo computer che gli permetteva di vedere cartoni animati; madre costantemente davanti ad un piccolo computer a chattare; padre costantemente davanti a piccolo computer impegnatissimo in video -gioco dal titolo " Le grandi battaglie romane". Non ho osato tirare fuori il mio vecchissimo cellulare, che nemmeno fa le foto!!

 

7
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 10/01/2012 22:20
    Questa tua situazione dimostra di come oggi gli apparecchi telematici, informatici, tecnologici, insomma gomma e metallo e corrente ci fanno andar via di cervello. Vuoi metter guardare un paesaggio dal finestrino? Oppure fare due parole con la dirimpettaia? Magari parlando di letteratura?
  • Giacomo Scimonelli il 03/01/2012 06:55
    Hai descritto in maniera elegante la situazione di molte famiglie. Tutti assieme fisicamente ma per il resto? Un pensiero che deve fare riflettere tutti.

7 commenti:

  • vincent corbo il 03/06/2012 16:08
    Il segno dei tempi che cambiano... prima c'era la settimana enigmistica o il vecchio caro libro.
  • Roberto Tommasi il 03/01/2012 09:23
    Bellissimo, se non ti dispiace l'ho messo sul mio blog Spazio Libero con un link a te...
  • Anonimo il 01/01/2012 12:19
    Bè, Mariateresa, mettiamola così.. forse il Mac di Livorno è meno inquinato di quello di Roma.. oggi sono buonaaaaaa che è il primo giorno dell'anno!!
  • Gianni Spadavecchia il 01/01/2012 12:10
    Grande frase umoristica^^ Complimenti..
  • mariateresa morry il 01/01/2012 10:15
    Cara Mysa, ricarico la dose... Mentre stavo a Trastevere, che come sai è molto simpatica, sento una madre in forte accento toscano richiamare il figlio piangente e bizzoso.." Eh no Luca qua non ti ci porto al Mac... aspetta almeno che si torni a Livornooooo"... Che consolazione!
  • Anonimo il 01/01/2012 09:50
    Voglio sperare che in tutto quel tempo si siano mandati almeno una mail. Magari solo per dirsi.. quando arriviamo mangiamo un panino o andiamo al Mac? Aiuto!!
    Buon anno, Mariateresa!
  • Anonimo il 01/01/2012 08:36
    è una realtà... forse che siamo rimbambiti noi o rincoglioniti gli altri?... ahahah... ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0