PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il compito dello scrittore

Il compito dello scrittore, parafrasando l'idea di Baricco, è di presentare degli stili di vita alternativi, in società diverse dalla nostra. Il compito dello scrittore, però, non si limita a questo. Egli non vuole passare un'esistenza affaticata dal senso di dolore proveniente dal mondo esterno, sicuramente il suo desiderio non verrà esaurito creando un mondo immaginario, utopico. Egli vuole di più e può farlo proprio perché è un artista. Diventa un attivista e porterà avanti delle lotte che lo deluderanno se il suo impegno sarà scarso. Perciò egli otterrà dei risultati e sarà capace di creare ciò che vuole. E per questo, lo scrittore, sfruttando la sua immaginazione, sarà artista nel disegnare il mondo che più gli piace ed un sognatore ad occhi aperti abitandolo. Questo è il fascino della letteratura.

 

3
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • rosaria esposito il 19/01/2012 18:02
    credo che lo scrittore non ha un "compito"... essendo un artista, se lo è, egli non fa altro che descrivere e interpretare le impressioni e i sentimenti che il mondo intorno a lui suggerisce alla sua anima... se non fa questo, sarà solo un mercante di parole... in questo senso concordo con te!
  • Gianni Spadavecchia il 19/01/2012 14:41
    Una descrizione adeguata dello "Scrittore". Ottiene dei risultati con passione, sudore, dolore e tanto sacrificio. Lo scrittore scrive disegnando un Mondo suo, solo suo..

7 commenti:

  • vasily biserov il 21/01/2012 13:37
    esatto Nico, proprio questo!!
  • Anonimo il 20/01/2012 21:20
    uno scrittore secondo me non ha compiti, ma per essere un vero scrittore deve creare
  • vasily biserov il 19/01/2012 18:48
    grazie a tutti per i commenti... e mariateresa sì, è soprattutto un incitamento a mettersi alla prova!
  • mariateresa morry il 19/01/2012 18:24
    Uno scrittore ha anche il compito, indiretto, di dire qualche cosa alle coscienze... non è che si legge un Pasolini, un Mauriac, un Hugo, tanto per dire, e si legge solo della buona letteratura...
  • Anonimo il 19/01/2012 15:24
    Un buon scrittore deve essere originale, creativo, ma soprattutto bravo con la 'b' maiucola, non solo in senso tecnico. Deve saper cogliere i piccoli dettagli del mondo esterno che lo circonda, riuscendo in questo modo a pragmare i suoi pensieri e conclusioni. Mi piace molto la tua riflessione, vasily, interessante, anche da come l'hai impostata!
  • Gianni Spadavecchia il 19/01/2012 14:43
    Questo è il fascino dello scrittore, direi io. Ciao^^ a presto!
  • mariateresa morry il 19/01/2012 10:16
    Grazie Vasily di questa tua riflessione, che anche un incitamento a mettersi alla prova su come sappiamo scrivere, di che cosa vogliamo scrivere e soprattutto PERCHÈ lo vogliamo. Egli ha come attrezzi solo la propria immaginazione, più che la fantasia, il mondo reale da scrutare perchè l'osservazione è indispensabile, così come la curiosità, e il mondo da creare, come ogni artista che si rispetti. Ottima anche la considerazione in merito agli stili di vita alternativi, che oggi come oggi diventa rivoluzionaria anche e solo per il semplice fatto di " non voler essere come tutti gli altri" . Bravo, un abbraccio e avanti sempre

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0