accedi   |   crea nuovo account

Attizzare il fuoco

Un amico mi affittò l'Inferno: un comodo attico spazioso e ben illuminato. Angolo cottura molto esteso. Dannati senza speranza e diavoli urlanti a farmi compagnia. Versai una caparra nel caso avesse smesso di bruciare.

 

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/02/2012 15:45
    accattivante e non aggiungo altro!

5 commenti:

  • gabriella zafferoni sala il 23/02/2012 11:59
    audace e scottante..
  • rosaria esposito il 21/02/2012 19:08
    e sai che belle pietanze ai diavulilli... che trovavi...? slurp...
  • mariateresa morry il 21/02/2012 18:06
    Al'inizio sorge un sorriso, nello scorrere le parole... però mi sa che c'è del vero... occhio alle pentole sul fuoco!!!
  • mauri huis il 21/02/2012 17:54
    Angolo cottura molto esteso! Ma perchè hai dato la caparra? Se smette di bruciare che inferno è?
  • Vincenzo Capitanucci il 21/02/2012 15:49
    Molto bella Alessandro... all'inizio ho pensato perché una attico e non un scantinato... poi mi son detto.. bisogna andare aldilà delle parole... e di quell'inferno così vicino al cielo... mi innamorai...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0