accedi   |   crea nuovo account

sconfinare

Perchè fissare una stella, quando si ha davanti tutto il cielo?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • tabellina il 18/02/2012 19:31
    un bel pensiero...è complicato abbracciare l'immensità !
  • roberto caterina il 09/08/2011 22:29
    Bella immagine... vero anche che fissiamo tutto il cielo per fissare quella stella
  • vale t il 02/03/2011 23:06
    spesso, nonostante la vastità del cielo con le sue infinite stelle, ne fissiamo solo una, perchè è l'unica che ha il potere di farci sentire veramente bene, l'unica della quale si prova una struggente mancanza quando una nube la oscura e tu stai lì... ad aspettare che qualche tramontana trasporti via con sè quella nuvola dispettosa... anche per ore, ma tu stai lì con gli occhi fiduciosi a rivedere di nuovo quella stella... la tua stella!
  • Michele palermo il 14/09/2010 18:28
    Continuo a pensare che alle volte il cielo sia troppo vasto... non per questo ci si limita, si può sempre guardare (e lo interpreto come porsi obbiettivi) ad una stella alla volta... ma guardarle comunque tutte!
  • Linda Tonello il 23/08/2010 17:09
    Vero, abbasso la limitatezza...
  • Anonimo il 03/08/2010 17:22
    Perchè si ha voglia di fissare quella stella... No...
    Bella riflessione
  • Anonimo il 06/06/2010 18:22
    Già, perchè? Scherzi a parte, bell'aforisma.
  • Anonimo il 26/09/2009 07:56
    Molto "antica Cina". Bello
  • Anonimo il 27/08/2009 15:21
    molto profondo!!!
  • Michele palermo il 24/02/2009 13:21
    Forse il troppo stroppia... l'infinito alle volte spaventa.
  • Antonio Pani il 19/11/2008 19:45
    Forse perchè per una sola stella, a volte, il cielo è troppo piccolo. Bello, mi è piaciuto, invita a riflettere... e a guardare avanti. A rileggersi, ciao.
  • enrico ziohenry il 30/10/2008 22:06
    tutto a volte è troppo...
    Bello. saluti, ziohenry
  • Vincenzo Capitanucci il 30/10/2008 13:19
    Fa parte della cecità dell'uomo... o del suo esserne innamorato... in un cielo morale... Euridice.. che dice Kant... boh

    Bellissimo... complimenti Alessandro...