PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi e aforismi psicologici

Pagine: 1234... ultima

Può sembrare assurdo amare il prioprio dolore o è speranza! <Lucidare l'oro della gabbia della propria tristezza rende felici?>

   0 commenti     di: Donato Delfin8


Dentro di noi si agitano forze diverse, sensazioni contrastanti. C'è chi in queste nebbie riconosce armi per offendere oppure inutile chincaglieria. Io riesco a scorgere mostri e orchi ma anche pianure verdeggianti. Non sapremo mai chi siamo se non proviamo a diradare le nebbie, se non ci sforziamo. Forse troveremo la chiave della nostra evoluzione.

   2 commenti     di: vincent corbo


Pensa, pensa ed ancora pensa prima di fare se credi che qualcuno tu possa danneggiare.



L'amore è un dolce vento primaverile, ma con mare mosso e bufere in arrivo.



Senza una giacca, una camicia o una dignità del sopravvivere, nell'impossibilità di godere di ciò che offri, nessuno ti viene a raccontare quanto si è trovato bene.



La coincidenza è quel solito punto insolito spuntato nella confidenza d'un indifferente!

   2 commenti     di: Donato Delfin8


L'indugiare dei cantici su disarmonie d'infatuazioni riflesse è scemare in un golem d'argilla che trova eguali negli occhi socchiusi di chi, stringendo tra le mani una rosa, patisce senza pungersi e cocciuto continua a trattenere il respiro.

   0 commenti     di: AOS


I media sono stati concepiti perlopiù per controllare le menti di chi li usa

   3 commenti     di: Linda Tonello


La nostra povera anima, per mancanza di tempo, per la nostra frenetica vita, sta diventando sempre più come una soffitta, dove pieni di polvere ed alti fino al soffitto, giacciono i ricordi, tutto quello che è stata la nostra vita. Per mancanza di aria e di luce, data dal nostro sguardo, tutto questo marcirà presto, lasciandoci, proprio in vista del tratto finale, sempre più vuoti ed insulsi

   2 commenti     di: ciro giordano


È l'oscuro profondo che cala un cieco di cuore, ad un misero, incredulo fratello, espandendo nel suo tragitto terreno, terrorizzanti paure, uccidendogli pacate ore. Tenebra? Precipizio irreparabile d'incoscienza!




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Psicologici.