username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Del tutto ignari

Del tutto ignari della nostra esistenza
voi navigate nei cieli aperti dei nostri limiti,
e delle nostre squallide ferite
voi fate un balsamo per le labbra di Dio.
Non vi è da parte nostra conoscenza degli angeli,
né gli angeli conosceranno mai il nostro martirio,
ma c'è una linea di infelicità come di un uragano
che separa noi dalla vostra siepe.
Voi entrate nell'uragano dell'universo
come coloro che si gettano nell'inferno
e trovano il tremolo sospiro
di chi sta per morire
e di chi sta per nascere.

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Donato Delfin8 il 07/02/2011 19:44
    Ottime immagini.
    grazie Alda
  • Donato Delfin8 il 16/09/2010 13:14
    Tratto da "La carne degli angeli" magari leggendolo lo capirai.
    Ciao Alda.
  • il 15/09/2010 12:52
    Se fossi riuscito a capire chi è quel 'voi' a cui la poetessa si rivolge, avrei dato un alto voto. Ma qui siamo nell'ermetismo puro e io, per quanti sforzi abbia fatto, non sono riuscito a dare un'identita a quel 'Voi'. Pur conscio della mia ignoranza e incapacità, il voto che esprimo è il più basso possibile. Perché quello che chiedo è capire.