username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

No, non chiudermi ancora nel tuo abbraccio

No, non chiudermi ancora nel tuo abbraccio,
atterreresti in me questa alta vena
che mi inebria dall'oggi e mi matura.
Lasciamo alzare le mie forze al sole,
lascia che mi appassioni dei miei frutti,
lasciami lentamente delirare
e poi coglimi solo e primo e sempre
nelle notti invocato e nei tuoi lacci
amorosi tu atterrami sovente
come si prende una sventata agnella.

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • patrizia chini il 22/11/2010 10:52
    bella... mi fa pensare ai lacci della morte... è così?
  • Giacomo Scimonelli il 17/11/2010 14:52
    versi intensi che ammaliano il lettore...
  • il 17/11/2010 14:08