username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Rio Bo

Tre casettine
dai tetti aguzzi,
un verde praticello,
un esiguo ruscello: Rio Bo,
un vigile cipresso.
Microscopico paese, non è vero?
Paese da nulla; ma però,
c'è sempre di sopra una stella,
una grande magnifica stella,
che a un di presso
occhieggia con la punta del cipresso
di Rio Bo.
Una stella innamorata! Chi sa
se nemmeno ce l'ha
una grande città.

 


5 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuseppe gianpaolo casarini il 18/07/2013 11:27
    Ritorno bambino e in sogno la rileggo con persone amate che non son più..
    grazie per averla ricordata e posta sul Sito

    ggc
  • il 22/09/2011 18:53
    Adoro questa poesia. Condivido il commento di Bogdan Pavel.
  • DANIELE BOGANINI il 22/09/2011 08:43
    era 25 anni che non rileggevo questa poesia che imparai a mente quando andavo alle elementari
  • Paolo Maggiali il 23/04/2011 22:33
    a me piace molto, mi ricorda un paesino sperduto dove la vita è serena
  • BOGDAN PAVEL il 17/10/2010 20:23
    Palazzeschi, le tue parole riechegghiano una condizione di vita, "crepuscolare", oltre la semplicità delle cose, nella quale tardiamo ad identificarci.