username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La sabbia del tempo

L'Onda

Come scorrea la calda sabbia lieve
Per entro il cavo della mano in ozio
Il cor sentì che il giorno era più breve

E un'anzia repentina il cor massalse
5 Per l'apprezzar dell'umido equinozio
10 Che offusca l'oro delle spiagge salse

Alla sabbia del tempo urna la mano
Era clessidra il cor mio palpitante
l'ombra crescente dogni stelo vano
Quasi ombra d'ago in tacito quadrante.

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • daniela il 13/09/2013 10:30
    Nel leggerla è come se vedessi una clessidra e immagino la sabbia che scandisce il tempo bella complimenti chiunque l'abbia scritta.
  • Cristina Lovuolo il 11/04/2011 21:14
    È una poesia di G. D'Annunzio
  • Cristina Lovuolo il 11/04/2011 21:12
    Non è una poesia di Manzoni ma di D'annunzio