username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Inverno a Roma

I bambini che pensano negli occhi
hanno l' inverno, il lungo inverno. Soli
s' appoggiano ai ginocchi per vedere
dentro lo sguardo illuminarsi il sole.
Di là da sé, nel cielo, le bambine
ai fili luminosi della pioggia
si toccano i capelli, vanno sole
ridendo con le labbra screpolate.
Son passate nei secoli parole
d' amore e di pietà, ma le bambine
stringendo lo scialletto vanno sole
sole nel cielo e nella pioggia. Il tetto
gocciola sugli uccelli della gronda.

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 27/04/2010 13:45
    in questa poesia si sottolinea l'eterna solitudine femminile. La donna che, malgrado parole di amore e di pietà sparse a profusione nei secoli, continua a lottare da sola sotto la pioggia per la propria dignità e la propria libertà.
  • michela zanarella il 10/09/2009 12:26
    un dipinto insolito e particolare di una Roma d'inverno..