username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le vocali

A nera, E bianca, I rossa, U verde, 0 blu: vocali!
Un giorno dirò i vostri ascosi nascimenti:
A, nero vello al corpo delle mosche lucenti
Che ronzano al di sopra dei crudeli fetori,

Golfi d'ombra; E, candori di vapori e di tende,
Lance di ghiaccio, bianchi re, brividi di umbelle;
I, porpore, rigurgito di sangue, labbra belle
Che ridono di collera, di ebbrezze penitenti;

U, cicli, vibrazioni sacre dei mari verdi,
Quiete di bestie ai campi, e quiete di ampie rughe
Che l'alchimia imprime alle fronti studiose.

O, la suprema Tromba piena di stridi strani,
Silenzi attraversati dagli Angeli e dai Mondi:
O, l'Omega, ed il raggio violetto dei Suoi Occhi!

 


4 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Andrea il 17/09/2012 07:42
    giusto michele... la poesia in lingua originale acquista una musicalità tipica di un altro poeta francese del tempo, Paul Verlaine, poeta maledetto, ed unico a credere fortemente nel genio del giovane Rimbaud
  • roberto caterina il 20/08/2011 18:33
    Un classico che è sempre emozionante rileggere
  • Michele Prenna il 09/11/2010 00:01
    Le vocali ispirano una composizione notevole per gli accostamenti geniali a colori e situazioni per lo più considerate disdicevoli dalla morale comune. Il poeta con questi versi capovolge questo sentire mettendolo in risalto oppositivo alla bellezza dell'amore.
  • Michele Prenna il 08/11/2010 23:53
    Vocali legate a colori e sensazioni da una poesia che è anche musica splendida nella versione francese originale.