username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sonno, dolce fratello dellaMorte

Sonno, dolce fratello dellaMorte,
che dalla Vita per un po' ci affranchi
ma ci rilasci tosto in sua balia
come gatto che gioca col gomitolo;
di te, finchè la mia vita
giustifichi
la vita della mia sorella e un segno
che son vissuto anch'io finchè non lasci,
io mi contenterò e del tuo inganno.

Vieni, consolatore degli afflitti.
Abolisci per me lo spazio e il tempo
e nel nulla dissolvi questo io.
Nessun bambino mai così fidente
s'abbandonò sul seno della madre
com'io nelle tue mani m'abbandono.

Quando si dorme non si sa più nulla.

 


1 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ELISA DURANTE il 22/05/2011 13:57
    Nel sonno sembra di non saper più nulla, ma il cervello rielabora, mette d'accordo le nostre parti conflittuali, ecc... E poi si dice che "si riposa"...