PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gesù

Mite parlò. Sostarono le turbe
sfatte d'angoscia, stanche di catene,
fredde nel cuore. Egli a lor parlava
di un conforto più grande delle pene,
d'una pace infinita oltre le stelle,
e musica parea la dolce voce...
Sorrisero nel pianto. Rinnovato,
ciascun, pregando, ripigliò la croce.

 


0 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati