username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Vedi il mare

Vedi il mare?
tende le smaniose braccia azzurre
e si stringe al petto la testa,
sotto le luci del cielo immenso.

Guarda, arriva.
Il cuore gonfio di desiderio,
le braccia fremono.
Invano. Non esiste desiderio
sotto la luna cui sia concesso
realizzarsi.
Anche la luna dura un istante.
Il mare affonda nella sua delusione,
e le onde fuggono la riva sospirando.

Senti? Sussurra il vento nel bosco
fra le cime alte dei pioppi.
Con il linguaggio crescente dei sospiri
grida, si strugge, implora
un corpo, per unirsi
alla figlia dell'estate.

Ma le voci già svaniscono,
sull'arpa eolia delle fronde muore
l'eco, e il canto dei cigni.

Se vuoi capire la vita, ascoltami uomo!
Un duplice principio ti governa:
la smania del desiderio
e il bisogno di rinuncia.
Dona libertà a questo bisogno:
così che tu, consacrato in pace,
sopra l'orbita dei pianeti possa
innalzarti come un arco di trionfo.

 


0 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati