username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ho pena delle stelle

Ho pena delle stelle
che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo...
Ho pena delle stelle.

Non ci sarà una stanchezza
delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?

Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l'essere triste lume o un sorriso...

Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un'altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così, come un perdono?

 


6 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 25/02/2012 19:39
    "qualcosa così, come un perdono?" ... è incredibile questo passaggio consolatorio, da pace!!!!!
  • patrizia chini il 21/02/2012 17:43
  • patrizia chini il 21/02/2012 17:42
    Anche le cose hanno un'anima... avvertono dolore e stanchezza.
    Solo i poeti possono arrivare a pensare tali pensieri
  • giancarlo milone il 31/05/2011 23:58
    Molto interessante... soprattutto se letta come metafora rispetto agli uomini
  • nemo numan il 23/03/2010 07:51
    bellissima... ben scritta
  • il 28/11/2009 00:50
    " Stanchezza delle cose "! Sembra di leggere certe pagine del " Libro dell'inquietudine"!