username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

E ti vengo a cercare

E ti vengo a cercare
anche solo per vederti o parlare
perché ho bisogno della tua presenza
per capire meglio la mia essenza.
Questo sentimento popolare
nasce da meccaniche divine
un rapimento mistico e sensuale
mi imprigiona a te.
Dovrei cambiare l'oggetto dei miei desideri
non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
fare come un eremita
che rinuncia a sé.
E ti vengo a cercare
con la scusa di doverti parlare
perché mi piace ciò che pensi e che dici
perché in te vedo le mie radici.
Questo secolo oramai alla fine
saturo di parassiti senza dignità
mi spinge solo ad essere migliore
con più volontà.
Emanciparmi dall'incubo delle passioni
cercare l'Uno al di sopra del Bene e del Male
essere un'immagine divina
di questa realtà.
E ti vengo a cercare
perché sto bene con te
perché ho bisogno della tua presenza

 


4 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 16/04/2010 22:15
  • il 18/03/2010 19:59
    Interessante e ben costruita, Complimenti per la scelta
  • il 22/02/2010 00:43
    Ricorda certe poesie sufi, quelle d Rumi, ad esmpio, nelle quali si parla di amore carnale per una persona, per riferirsi invece al rapimento dell'anima verso la divinità. Bellissima.
  • Cinzia Gargiulo il 21/02/2010 21:40
    Poesia!... Particolrmente intenso il verso "ho bisogno della tua presenza per capire meglio la mia essenza"...