username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sopra un erotik

Voglio un amore doloroso, lento,
che lento sia come una lenta morte,
e senza fine (voglio che più forte
sia de la morte) e senza mutamento.

Voglio che senza tregua in un tormento
occulto sien le nostre anime assorte;
e un mare sia presso a le nostre porte,
solo che pianga in un silenzio intento.

Voglio che sia la torre alta granito,
ed alta sia così che nel sereno
sembri attingere il grande astro polare.

Voglio un letto di porpora, e trovare
in quell'ombra giacendo su quel seno,
come in fondo a un sepolcro l'Infinito.

 


8 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuseppe gianpaolo casarini il 18/09/2012 09:18
    Solo il Poeta immaginifico, Gabriele il grande, poteva dar vita in versi ad un carme d'amor e d'amar sì voluttuoso!
  • sergio il 10/05/2012 22:47
    bellissima
  • il 03/07/2011 23:45
    La poesia!!! Questa è la poesia che ci cercava. Lasciamoci trovare!
  • il 30/03/2011 18:00
    Erotico e sublime... D'Annunzio e il "Piacere" portato all'estremo, portato alla Morte, e quindi all'immortalità, l'Infinito.
  • il 13/09/2010 07:36
    D'annunzio mio lontano paesano
    a sospirar sul seno ancora stai
    sei l'infinito.
    Lylly
  • Laura cuoricino il 11/09/2010 11:36
    L'amore per D'Annunzio... giacendo su un seno... e trovare l'Infinito
  • il 16/06/2010 08:55
    L'amore dovrebbe essere vita e non morte...
  • Tim Adrian Reed il 19/04/2010 16:27
    Stupenda, stupenda, stupenda.