username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sogno

Per un attimo fui nel mio villaggio,
nella mia casa. Nulla era mutato
Stanco tornavo, come da un vïaggio;
stanco, al mio padre, ai morti, ero tornato.

Sentivo una gran gioia, una gran pena;
una dolcezza ed un'angoscia muta.
- Mamma?-È là che ti scalda un po' di cena-
Povera mamma! e lei, non l'ho veduta.

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Emiliano Francesconi il 24/01/2014 23:50
    Il ricordo dei genitori morti in un meraviglioso sono intriso d'amore e commovente tenetezza!!!!! Grandissimo ed inimitabile Pascoli!!!!!!
  • Piero Simoni il 25/12/2009 19:05
    stupendo bagliore della memoria