username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Apocalissi

Da una finestra trapelando, luce
Il fastigio dell'albero segnala
Privo di foglie.

Se unico subitaneo l'urlo squarcia
L'alba, riapparso il nostro specchio solito,
Sarà perchè del vivere trascorse
Un'altra notte all'uomo
Che d'ignorarlo supplica
Mentre l'addenta di saperlo l'ansia?

Di continuo ti muovono pensieri,
Palpito, cui, struggendoli, dai moto.

La verità, per crescita di buio
Più a volare vicino s'alza l'uomo,
Si va facendo la frattura fonda.

Se d'improvviso l'urlo squarcia unico

 


0 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati