username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ho venticinque anni

Con un amore un delirio per Shelley
Chatterton Rimbaud
e l'affamato guaito della mia gioventù
si è propagato da orecchio a orecchio:
IO ODIO I VECCHI SIGNORPOETI!
Specialmente i vecchi signorpoeti che ritrattano
che consultano altri vecchi signorpoeti
che esprimono la loro gioventù in bisbigli,
dicendo: - Queste cose le ho fatte allora
ma è acqua passata
è acqua passata -
Oh vorrei tranquillizzare i vecchi
dirgli: - Sono vostro amico
ciò che eravate una volta, grazie a me
lo sarete ancora -
Poi di notte nella sicurezza delle loro case
strappare le loro lingue apologetiche
e rubare le loro poesie.

 


2 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • YURI STORAI il 06/03/2011 08:45
    non è una mitizzazione, il bersaglio cioè il concetto è tutt'altro...
    meditate gente
  • giancarlo milone il 30/10/2010 04:36
    ogni uomo ha le sue idee, ogni poeta le sue, non mi piacciono tutti, ma non mi identificherei con nessuno, ognuno deve avere una ricerca interiore che nasce dal confronto non dalla mitizzazione