username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

OGGI COME IERI

io sono sempre io, e tu sei sempre tu.
cio' che eravamo prima uno per l'altro,
lo siamo ancora.
chiamami col mio nome,
che ti è familiare;
parlami nello stesso modo affettuoso
che hai sempre usato.
non cambiare tono di voce,
non assumere un'aria di tristezza.
ridi come facevi sempre ai piccoli scherzi
che tanto ci piacevano quando eravamo
insieme.
prega, sorridi, pensami!...
il mio nome sia sempre
la parola familiare di prima,
pronuncialo senza traccia di tristezza.
la vita è la stessa di prima, c'è una
continuità che non si spezza.
perchè dovrei essere fuori dallatua mente,
solo perchè sono fuori dalla tua vista?
il tuo sorriso è la mia pace.

 


4 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ELISA DURANTE il 22/07/2011 18:22
    I legami veri, profondi, sinceri, durano oltre i limiti del visibile
  • Vincenzo amendolara il 11/03/2011 13:20
    una grande verità è narrata tra queste righe.. perchè dal momento che una storia finisce ci si trasforma in degli estranei l'uno rispetto all'altra? Holland nei suoi versi supera questo cliché.. 5stelle con tanto di cappello
  • il 01/08/2010 16:18
    Il tuo sorriso è la mia pace... una chiusa degna di tanta arte...
  • loretta margherita citarei il 24/03/2009 06:59
    straordinaria