username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fuga di giovinezza

La stanca estate china il capo
specchia nell' acqua il suo biondo volto.
Erro stanco e impolverato
nell' ombra del viale.

Tra i pioppi soffia una leggera
brezza. Il cielo alle mie spalle e' rosso
di fronte l' ansia della sera
- e il tramonto - e la morte.

E vado stanco e impolverato
e dietro a me resta esitante
la giovinezza, china il capo
e non vuole più seguire la strada con me.

 


3 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 11/10/2010 17:33
    bella poesia, tipico tema trattato da lui...
  • il 11/10/2010 17:32
    bella davvero tipico tema...
  • il 07/01/2010 20:39
    L'arte della poesia che colpisce il cuore