username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

ti amo

Ti amo,
amante, ti amo e m’ami e ti amo:
son corti i giorni, i mesi, la pioggia, i treni:
son alte le case, gli alberi, e siam più alti:
s’avvicina sulla sabbia la spuma che vuol baciarti:
emigrano gli uccelli dagli arcipelaghi
e crescono nel mio cuore le te radici di frumento.

Non v’è dubbio, amor mio, che la tempesta di
Settembre
Cadde col suo ferro ossidato sopra la tua testa
E quando, tra raffiche di spine ti vidi camminare
Indifesa,
presi la tua chitarra d’ambra, mi misi al tuo fianco,
sentendo che non potevo cantare senza la tua bocca,
che morivo se non mi guardavi piangendo nella pioggia.
Perché le pene d’amore sulla riva del fiume,
perché la cantata che in pieno crepuscolo ardeva
nella mia ombra,
perché si richiusero in te, chillaneja fragrante,
e restituirono il dono e l’aroma che abbisognava
il mio vestito sciupato da tante battaglie d’inverno?

 


5 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • francesco cannas il 16/12/2015 06:28
    bella bellissima ed emozionante poesia d'amore
  • Ada Piras il 10/04/2015 23:16
    Ti amo! ed è già tanto.
  • Marianna Sabia il 25/01/2011 12:03
    Versi bellissimi per un grande sentimento.
  • il 02/09/2010 10:42
    Infinita passione!!!
  • il 14/05/2010 16:04
    Meravigliosa poesia d'amore...
    Neruda ti adoro